blog2020-01-23T14:01:04+01:00

blog

appunti, riflessioni casuali, bozze

Mimetica

Una mattina del 1998 faccio a pezzi i biglietti del treno – i miei nonni devono tornare a Milano, io non voglio che partano. Mentre tutti dormono ancora, unica spettatrice mia sorella, che mi guarda di pietra, io sbriciolo un intercity nel water e tiro lo sciacquone. Anche di fronte alle minacce di mio padre, dopo, fingo di non sapere – i biglietti? Quali biglietti? Una mattina del 1998 faccio a pezzi i biglietti del treno e da quel giorno in poi amo solo in questo modo. * Molti [...]

Marzo 13th, 2020|

Sogni

Ricordo alcuni incubi fatti da bambina – io da sola di fronte al mio ritratto che mi faceva un sorriso pieno di denti; una vecchia scura che nel pieno della notte schiantava un martello sul tavolo di marmo della cucina, e l’allucinazione acustica in successione, il boato di un sasso millenario spaccato a metà. C’è un incubo specifico che per me è rimasto il numero uno, e in effetti lo è stato: il numero uno dei ricorrenti che si sono ripetuti per diciotto anni. Il primo protagonista dei miei [...]

Gennaio 23rd, 2020|

Via Udine 252

Nel 1990, i miei genitori accendono il primo mutuo. Hanno ventitré anni e si innamorano di un attico e superattico in via Udine 252. Comprano l’immobile da un imprenditore locale con il vizio delle donne, dei fallimenti finanziari e delle sedute spiritiche. La casa è bellissima – enormi terrazzi che mia madre riempirà di ficus, gerani, bocche di leone; sensazionale vista sul mare; un camino così grande da potercisi sedere dentro. E tuttavia, anche dopo il 2001, anno in cui traslochiamo altrove, via Udine 252 resterà una casa maledetta. [...]

Gennaio 3rd, 2020|